SAN GIMIGNANO ON STAGE

Avete presente la sensazione che si ha entrando in un borgo toscano? No? Beh nemmeno io…almeno non prima di aver visitato San Gimignano.

Questo splendido borgo dall’aspetto duecentesco e patrimonio dell’UNESCO assomiglia all’idea che ognuno di noi ha della Toscana. I colori, i profumi, la lingua e la cultura qui si fondono per dar vita a qualcosa di davvero unico ed inimitabile.

Manca solo una cosa affinché io possa avere la certezza di essere in Toscana o meglio manca qualcuno, il buon Dante. Sarà che la fortuna è dalla mia parte quando viaggio ma Dante è davvero presente, incastonato tra gli ulivi. Provato da una delle mie foto, cerca di intrattenere il publico passante in cerca di denari (ah bishero!).

Entrando dalle varie porte nelle mura, è impossibile resistere al fascino dei vicoli e dei locali pieni zeppi dei più golosi prodotti tipici toscani: salami e vino la fanno da padrone ma il ben di dio che si trova è inimmaginabile. Pian piano ci si avvicina e si finisce col mangiare e portare a casa un mucchio di cose.

San Gimignano non è solo bellezza, è anche spensieratezza e relax. Situato su una collina, è possibile scrutarlo da ogni angolazione: dal basso, dall’alto e ancora dal basso ma dall’altro lato!

Passeggiando sembra di essere continuamente su un set di uno di quei film di Pieraccioni e Ceccherini, dove tutti vanno a destra e sinistra e hanno quel gradevolissimo accento che contraddistingue questa terra e che contribuisce a renderla una delle più belle ed accattivanti al mondo. Ogni particolare è curato e tenuto come un tesoro, tanto che gli abitanti ne sono gelosi ed al tempo stesso mostrano il borgo con fierezza.

Girando per i vicoli e accompagnato dagli uccelli in volo attraverso palazzi color sabbia, palazzi sospesi in aria cercando di restare in equilibrio. Certo il buon vino non è di aiuto ma inebriante è già l’aria che si respira. I passanti si guardano negli occhi facendo trapelare soddisfazione e felicità. Nulla sembra poter scalfire la pace di questo luogo duecentesco. E intanto Dante alla porta del borgo spia i passanti. Lasciate ogni speranza voi che entrate recita…

 

Come arrivare: in auto prendere l’autostrada A1 Milano-Roma ed uscire a Firenze Impruneta. Seguire le indicazioni per Siena ed uscire a Poggibonsi Nord. Da lì le indicazioni per San Gimignano sono chiare. In treno arrivare a Poggibonsi e proseguire in bus sino a San Gimignano.

Cosa vedere: semplice, a San Gimignano la bellezza è il paese stesso. Si gira per i vicoli in cerca di buon vino e in ogni angolo si rimane stupiti. Torri, palazzi e musei sono inclusi in questo splendido borgo.

2 Thoughts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...