ONCE UPON A TIME IN BORGHETTO

Ho appena visto…un nano! Lo giuro e spergiuro ed era vicino al mulino di un piccolo paesino incastonato nella cornice del parco del Garda. Vedere per credere (vi giuro che davvero c’è un nano al mulino!).

Tra atmosfere fiabesche, ponti medievali, dolci colline e mulini si colloca uno dei miei paesini preferiti, Borghetto sul Mincio. Probabilmente uno tra i borghi più piccoli che io abbia visitato (essendo originario di un paese da 1600 abitanti lascio immaginare) ed allo stesso tempo uno dei più belli. Eletto nel 2009 “borgo più bello d’Italia” non potrebbe non esserlo. Ma cosa fa di questo luogo una tappa così unica e speciale? Naturalmente la spensieratezza. In questo luogo il tempo sembra essersi fermato ed è facile ritrovarsi catapultati a centinaia di anni fa gridando “al castello!” ed allo stesso tempo ad immaginare un fiero condottiero scendere dalla collina sulla quale è situato il suo Castello Scaligero.

Impossibile da spiegare, ogni angolino di questo piccolo borgo è una delizia per gli occhi, tanto da non sembrar vero.

Purtroppo  le descrizioni da sole non bastano, perché per quanto la fantasia abbia già creato un mondo fantastico dove naturalmente inserire il nano di cui parlavo poc’anzi ed il fiero condottiero, soltanto una foto può davvero rendere giustizia a questo luogo.

Vedo spiriti di mille battaglie, donne uscire di casa e camminare lente verso il sole costeggiando il fiume. Ed intanto un bambino si ferma e lancia un sasso nell’acqua trasparente e sorride. La pace dei sensi, ed io non posso far altro che sedermi in riva al fiume e lasciare che i miei pensieri vengano trasportati dalla corrente…

Come arrivare: autostrada A4, uscita Peschiera del Garda, direzione Valeggio sul Mincio. Autostrada A22, uscita Nogarole Rocca, direzione Valeggio sul Mincio uscita Affi Lago di Garda. In treno stazione di Verona Porta Nuova e in autobus linea Verona-Valeggio sul Mincio.

Cosa vedere: essendo Borghetto un borgo davvero piccolo, il consiglio è quello di fare un giro in tutta l’area possibilmente nei giorni feriali e di prendere un buon aperitivo in uno dei due locali che hanno vista sul fiume, o in alternativa di cenare nel ristorante a pelo del fiume che vedete in foto. Una visita a piedi (1km) al castello Scaligero che domina la collina è d’obbligo.

2 Thoughts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...